Versione italiana English version

Eventi

Manifestazioni ed eventi nautici
organizzati da Velavacanze

Crociera 14 giorni in barca a vela alle San Blas

Evento

Crociera 14 giorni in barca a vela alle San Blas

Descrizione Imbarchi individuali ultimi 2 posti su splendido Swan 65
Imbarchi individuali, alla cabina e di gruppo con intera imbarcazione ad uso esclusivo
Nessuna esperienza richiesta!!!
 
La quota di partecipazione è di 2.500,00/persona oppure 10.500,00 per intera imbarcazione con skipper ed hostess/cuoca (max 6/8 ospiti)
 
La quota include:
Barca e tutte le attrezzature, tender con fuoribordo, sistemazione in cabina doppia con bagno privato, skipper, hostess/cuoca, trasferimento da Panama City, pernotto in hotel 4 stelle Panama city, cambusa, carburante.
 
La quota non include:
Volo aereo
Base San Blas (trasferimento in aereo o in Jeep da Panama city)
Imbarco Sabato 29 Gennaio mattina
Barca Nautor Swan 65 Scheda | PDF

San Blas

Itinerario


Per tutti i visitatori che hanno l’opportunità di conoscere le isole della Comarca di kuna Yala, meglio conosciute come Isole di San Blas, queste costituiscono sicuramente l’esperienza più significativa del loro soggiorno a Panama.
La bellezza selvaggia della costa lussureggiante, delle isole ornate di palme, delle barriere coralline con l’abbondante vita marina, rendono queste isole una destinazione imperdibile per una vacanza di mare. In particolar modo per gli amanti della vita tranquilla, scandita solo dai ritmi e dai suoni della natura.

Le 365 isole di sabbia bianca e cayos, contornate da acque cristalline di color turchese e dal soave ondeggiare delle palme, sono la terra della popolazione indigena dei Kuna.

In questo territorio persistono ancora molte tradizioni antichissime, come il coloratissimo vestito tradizionale delle donne e le molas, pannelli di tessuto realizzati pazientemente a mano dalle donne kuna e considerati i più belli manufatti artigianali di Panama. Per tutto questo, le isole sono un vero rifugio dallo stress e dall’affanno della vita quotidiana.

La Comarca si estende lungo la costa caraibica del paese, dalla frontiera della Provincia di Colon fino alla Colombia. Nonostante il fatto che la parte della comarca che si trova sulla terraferma sia un luogo impressionante, completamente isolato dal resto del paese da una foresta impenetrabile, non offre molte attrazioni per il visitatore medio.

Solo i più avventurosi possono raggiungere la regione via terra in fuoristrada, percorrendo la strada sconnessa che da El Llano lungo la Interamericana conduce al villaggio costiero di Cartì da dove poi ci si imbarca per l’arcipelago.

Le attrazioni principali sono: lo snorkeling nella barriera corallina che circonda le isole, prendere il sole in una delle numerosissime e meravigliose spiagge, infine deliziarsi con pesce, aragosta, molluschi e polipo, appena pescati e accompagnati con “arroz con coco”.

Ciò che rende davvero indimenticabile il soggiorno in queste isole è, infatti, la possibilità di venire a contatto con la cultura e il modo di vita tipici dei kuna. I Kuna sono conosciuti per il loro fastoso artigianato, in particolar modo le molas: tessuti colorati ricamati a mano con una tecnica particolare di cucitura inversa per cui si collocano strati di stoffa uno sull’altro. Usualmente le molas consistono di disegni geometrici, antropomorfi, mitologici o elementi ispirati dall’ambiente e dalla vita quotidiana delle isole, come uccelli o pesci.

La maggior parte delle abitanti (sono circa 30.000) vive in una cinquantina di isole in villaggi di capanne (la più grande è quella collettiva, chiamata la Casa del Congresso). Le altre isolette e lingue di sabbia sono per lo più utilizzate per la coltivazione dei cocchi, venduti alle navi colombiane. Per spostarsi si usa il “cayuco“, piroga ricavata da un unico tronco.

Questi indios vivono in maniera indipendente, hanno infatti avuto il controllo sulla regione dopo una ribellione all’inizio del secolo scorso (“la Rivoluzione” del 1925). Vivono ancora oggi secondo le loro leggi e secondo le loro tradizioni. Quando ci si trova nella regione è quindi importante ricordare che si è ospiti dei kuna e perciò occorre rispettare le loro regole.

Con soli 20 minuti di volo dalla città di Panama si realizza un vero e proprio viaggio nel tempo. Ci si trova immersi in un mondo governato da tradizioni intatte da vari secoli. I “saila” sono le guide spirituali e le autorità politiche e amministrative della comunità.

Questi saggi, che conoscono l’antica religione di Ibeorgun, si esprimono in merito a qualunque questione consultando i “cantores” in grado di rievocare le storie degli antenati.

Le donne sono tenute in grande considerazione. Uno dei principali riti di passaggio per le ragazze è l’”inna-nuga“, che celebra l’arrivo delle mestruazioni (occasione in cui alla giovane viene dato un nuovo nome che la accompagnerà per tutta la vita). Durante la grande festa, in cui scorrono fiumi di birra, le signore sfoggiano splendidi gioielli d’oro.


365 isole formano l’arcipelago di San Blas, isole selvagge al largo della costa atlantica di Panama, un autentico eden naturale, una delle ultime terre vergini del pianeta ricoperte di foreste, giungle, spiagge e scogliere coralline intatte popolate da una ricca fauna.

El Porvenir

Situata nell’estremo occidentale dell’arcipelago, l’isola di El Porvenir è la capitale amministrativa del Kuna Yala e sede dell’aeroporto principale. L’isola non è niente di speciale ma da qui e possibile imbarcarsi per le isole vicine. C’è comunque l’hotel El Porvenir, per chi dovesse restare a dormire.

C’è un museo che contiene informazioni sul Congresso Kuna, una mostra di molas, tinajas (un recipiente per trasportare l’acqua e le piante) ed altre cose. Si può vedere un video filmato nel 1980 sulla cultura Kuna della durata di un’ora e mezza.

Nalunega

Il suo nome “isole del dentice” rifletta l’abbondanza di pesce delle acque circostanti. Quest’isola, vicina al El Porvenir, ha l’hotel più antico e più famoso di tutta la regione, l’Hotel San Blas, fondato nel 1972 dall’ottimo cuoco Luis. Merita una visita la Casa del Congresso.

Wichubwala

Situata di fronte a El Porvenir, quest’isola scarsamente abitata è uno dei posti migliori per conoscere i Kuna. Sull’isola c’è uno degli hotel più rinomati, il Kuna Niskua Lodge, davvero bello a due piani in paglia e bambù.

Ukuptupu

Quest’isola artificiale grande come un campo da basket, ospitava in passato un istituto di ricerche, ora trasformato in un piccolo hotel su palafitte con una meravigliosa vista sul mare.

Cartì

Con questo nome vengono chiamate un gruppo di isole e una striscia di costa a sud di El Porvenir dove si trova il paesino di Cartì (cui giunge l’unica strada che attraversa la Comarca).

L’isola di Cartì Suitupo, o Isola Granchio, piccola e estremamente popolata, è la sede di un eccellente museo sulla cultura Kuna. Qui l’ufficio del turismo organizza escursioni in barca risalendo il rio nel fitto della foresta di mangrovie, popolata da scimmie e pappagalli dalle piume favolose. La vicina Isla Aguja è davvero un’isola da cartolina, con palme, spiagge dorate e dolci onde ideali per nuotare.

Isla Pelicano

Si trova a un’ora da Cartì, è un’isola privata, la cui proprietaria un’anziana signora kuna che non parla nemmeno spagnolo e si dedica alla confezione di bellissime molas. La spiaggia bellissima spiaggia di sabbia bianca si può affittare e ci si può anche fermare a dormire per 5 $ a persona, ovviamente portando la propria tenda o amaca.

Isla Yandup

Paradisiaca isola circondata da barriere coralline con una spiaggia dalle acque calme e cristalline, è situata a 1000 metri dalla comunità di Playon Chico nel mezzo della Comarca. Si può praticare anche il surf, l’alloggio è bello e il cibo è davvero ottimo.

Kuanidup Grande

Situata a circa 15 km a est di Cartì, quest’isoletta popolata da iguana e uccelli, è una delle più belle dell’arcipelago, con spiagge incontaminate di fine sabbia bianca e palme ondeggianti. Per dormire un gruppo di bungalow.

Isla Robinson

Meta dei viaggiatori con budget limitato, piccola isola deserta a pochi minuti da Kuanidup, è la destinazione più economica della regione.


Cayos Holandeses

Sperduta serie di isolotti, tra le più intatte e belle dell’arcipelago, situate a circa 3 ore di lancia da El Porvenir.

Sono le perle dell’arcipelago, con mare color verde cobalto e bassi fondali corallini fatti a posta per lo snorkeling. Le acque intorno a Cayos Holandeses sono quelle che offrono le migliori opportunità di pesca. Sono infatti le più profonde per cui abbondano pesci più grandi ed anche squali.

Isla Tigre

Quest’isola è una delle più legate alla tradizione, dove si svolgono numerose feste e manifestazioni, rendendola la più indicata per chi volesse conoscere maggiormente la cultura Kuna. Sono presenti delle belle cabanas.

Isla Iskardup

Situata al centro di un gruppo di isole disabitate, il Kuna Lodge, ossia la sistemazione più bella di tutto l’arcipelago, offre numerosi svaghi e bellissime escursioni, tra passeggiate alle cascate sulla terraferma e gite in barca lungo i fiumi.

Achutupu

Le migliori opportunità per lo snorkeling si trovano intorno a quest’isola, chiamata anche Isla del Perro. Il fondale è ricco di coralli cervello, coralli a colonna, gorgonie e nuvole di sardine trasparenti tra le quali nuotare.

Al largo si passano ore con pinne e maschera tra fondali abitati da coloratissimi pesci pappagallo, pesci angelo, piccoli barracuda, piccole aragoste e carangidi, accanto al relitto di un cargo colombiano naufragato negli anni 40 e ora ricoperto da coralli straordinari. Con un po’ di fortuna e tanta pazienza, si può assistere al passaggio delle mante. Bellissima è anche la spiaggia per fare passeggiate.


Acque cristalline di color turchese
UAGUITUPO

Bellissima isola a due passi da Achutupu, grande come due campi da calcio, sede dell’incantevole Dolphin Island Lodge, un piccolo gruppo di bungalow con le pareti in legno e il tradizionale tetto di paglia. L’ambiente è rilassato e piacevole, con un ristorante all’aperto affacciato sul mare, e dondolanti amache da cui scrutare il cielo stellato.

ISLA PINO

È l’unica isola montagnosa, per cui è il migliore sito per avvistare animali selvaggi tra cui il simpatico mono titì, uccelli e una varietà di flora


Copyright © 09 A.s.d. VELAVACANZE - Via Pietro Teulliè, 14 - 20136 Milano
tel +39 328 1028633 - Cod. fisc. 97432820153
La riproduzione anche parziale è vietata senza autorizzazione